"CORSO DI PERFEZIONAMENTO MUSICALE - MASTERCLASSES" - NARNI, 14/26 AGOSTO 2012

Posted in ARCHIVIO 2012

DOCENTI 2012 

Lella Cuberli - CANTO - 16/21 Agosto 

Anais Lee e Pablo Assante - CANTO, OPERA STUDIO - 18/26 Agosto

Maria Elisa Tozzi - PIANOFORTE - 16/21 Agosto 

Salvatore Vella - FLAUTO - 19/26 Agosto

Fabien Thouand - OBOE - 23/26 Agosto 

Calogero Palermo - CLARINETTO - 18/22 Agosto 

Giorgio Mandolesi - FAGOTTO - 14/18 Agosto 

Eliseo Smordoni - FAGOTTO - 21/26 Agosto

Konstantin Becker - CORNO - 16/21 Agosto 

Stephen Burns - TROMBA - 19/26 Agosto 

Harald Herzl - VIOLINO - 16/21 Agosto

Marco Serino - VIOLINO - 18/26 Agosto

Marlène Prodigo - VIOLINO - 23/26 Agosto

Federico Pivato - VIOLINO - 21/26 Agosto

Madeleine Stokic Vasiljevic - VIOLINO - 21/26 Agosto

Marco Misciagna - VIOLA - 21/26 Agosto

Peter Langgartner - VIOLA - 19/26 Agosto

Gianluca Giganti - VIOLONCELLO - 19/26 Agosto

Florian Kitt - VIOLONCELLO - 16/21 Agosto

Luca Signorini - VIOLONCELLO - 21/26 Agosto

Massimo Giorgi - CONTRABBASSO - 21/26 Agosto

Silvano Corsi - ESERCITAZIONI ORCHESTRALI - 22/25 Agosto

I FAGOTTI DI ZIVAN SARCEVIC 

Incontro con Zivan Sarcevic (costruttore di fagotti sistema tedesco) e con Paolo Calligaris (primo fagotto dell’Orchestra Filamonica Slovena) – 16/18 Agosto 

CORSO FUORI CALENDARIO

Domenico Orlando - OBOE – 18/24 Settembre

manifesto 2012
clicca per scaricare il manifesto del corso

locandina 2012
clicca per scaricare la locandina del corso

pieghevole 2012
clicca per scaricare il pieghevole del corso 

Le “luci della ribalta” a Narni si sono spente il 26 agosto scorso con un bilancio altamente positivo dei Corsi di Alto Perfezionamento organizzati dall’Associazione Mozart Italia sede di Terni in collaborazione con il Comune di Narni (in particolare con il sindaco De Rebotti, l’assessore alla cultura Giombolini e l’addetto culturale Andreina Santicchia), con il sostegno fondamentale della Fondazione CARIT e il contributo della Camera di Commercio. Due settimane di febbrile attività, dal 14 al 26, dentro le aule di lezioni il giorno e nei luoghi deputati la sera, dal Teatro Manini a S.Maria Impensole, dall Auditorium S. Domenico alla Corte del Palazzo Comunale, per la prima volta utilizzata per degli eventi musicali pubblici. Oltre naturalmente gli spazi aperti, nei quali i giovani corsisti in vari Ensemble si sono esibiti a contatto diretto della gente. Ed è proprio dalla gente di Narni che sono arrivati i riconoscimenti più calorosi, alla fine della rassegna concertistica, rivolti direttamente agli artisti e alla direzione artistica. Il che significa una risposta concreta della città, che è importantissima, per ogni evento, tenere nella massima considerazione. Altro riconoscimento all’organizzazione è venuto da alberghi, ristoranti e bar, presi d’assalto per due settimane dai 150 allievi e dai loro amici e parenti, oltre che dai molti Docenti provenienti da tutto il mondo: Stati Uniti, Germania, Francia, Austria, Serbia, da istituzioni blasonate come il Mozarteum, e da orchestre di primaria importanza come quelle della Scala, della Fenice, del Teatro dell’Opera, del Massimo di Catania, di Parigi, Lipsia, Chicago, della Rai di Torino, del San Carlo. Gli allievi provenivano da 19 paesi stranieri, dall’Islanda alla Cina, oltre ad una presenza italiana di circa il cinquanta per cento. Molti ritornavano a Narni dopo l’esperienza dello scorso anno e hanno promesso di essere ancora qui nel 2013, perché sotto il profilo didattico e artistico hanno scoperto un ambiente ideale, soddisfatti pienamente dell’accoglienza della città e delle sue strutture ricettive. A parte il quotidiano lavoro didattico, dalle otto di mattina alla tarda serata, ci sono stati 15 concerti pubblici, quelli pomeridiani in S. Maria Impensole, riservati alle esibizioni dei singoli Masterclasses, e sei eventi serali di spicco. A margine, ma non di minore peso, la partecipazione offerta dall’Associazione Mozart, a don Angelo, parroco della Cattedrale, per la messa vespertina di sabato 25, con quattro splendide voci della classe di Anais Lee e un intervento solistico di Elia Chiesa, giovanissimo violinista della classe di Harald Herzl, che ha accompagnato con grande espressività il momento raccolto della Comunione con la “Sarabanda” dalla Seconda Partita per violino solo di Johann Sebastian Bach. I sei eventi serali, di cui si è già parlato nei giorni scorsi, sono stati quelli del 18, in una giornata particolare riservata interamente al Fagotto e al favoloso costruttore Zivan Sarcevic; quella del 19, con il Concerto inaugurale di allievi e Docentiinsieme, in esecuzioni di altissimo livello; del 21 con una serata dei “Musicisti da vicino” di particolare peso. Per gli ultimi tre eventi, il 22, 24 e 25, c’è stato un crescendo travolgente. Il primo, che ha attirato un pubblico strabocchevole,riservato alle bellissime voci della classe di Anais Lee; il secondo, il più grosso sforzo dell’organizzazione, con il Concerto orchestrale diretto da Silvano Corsi in un programma ambizioso, dalla VII sinfonia di Beethoven, alla sinfonia dall’”Italiana in Algeri”. Oltre a tre gioielli barocchi, da Pachelbel a Marcello e Vivaldi (con solisti straordinari come Fabien Thouand e Stephen Burns) e altri tre Docenti, Salvatore Vella, Calogero Palermo ed Eliseo Smordoni, protagonisti in due opere di Mozart e Mendelssohn.

Pin It

Il sito utilizza cookie proprietari tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione e consente l’installazione di cookie di terze parti. Continuando la navigazione sul sito, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. / The site uses cookies proprietary techniques to improve your browsing experience and enables the installation of third-party cookies. Continuing browsing the site, you agree to our use of cookies. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa. / For more information regard cookies (IT).