"Il Clarinetto Protagonista" alla Corte Comunale di Narni

Posted in ARCHIVIO 2015

clarinetto protagonista

 

Il concerto “Il clarinetto protagonista”, evento previsto nell’ambito del 5th International Festival Luci della Ribalta, organizzato dall’Associazione Mozart Italia Terni, si è arricchito nella serata del 18 agosto in Piazza dei Priori e nella Corte del Palazzo del Comune di Narni di un prologo d’eccezione, ovvero un Concerto di timpani con la classe di timpani e percussioni e il M° Ignacio Ceballos Martin.
Il concerto è iniziato all’aperto, davanti alla Corte del Palazzo comunale, con un brano di André D. Philidor del 1685, eseguito da Giulia Mazzilli, allieva talentuosa delle Masterclasses, e dal M° Ignacio C. Martin, primo timpano al Teatro dell’Opera di Roma, ricercatore e docente in Masterclasses internazionali, ed è stato una gradita sorpresa per gran parte del pubblico, che assisteva per la prima volta a delle esecuzioni per soli timpani.
La letteratura musicale conferma l’uso del timpano in Europa a partire dal tredicesimo secolo, ai tempi delle crociate, come strumento adatto al campo di battaglia per il frastuono e la potenza in grado di sviluppare per impaurire il nemico e di norma era accompagnato da trombe e fanfare.
Non a caso il pezzo di Philidore proposto era stato composto e suonato come marcia in occasione di un carosello in onore di Luigi XIV. Nelle battaglie o nei caroselli militari il timpano aveva un tempo dimensioni più ridotte, tali da rendere agevole il trasporto e l’esecuzione strumentale anche a cavallo. Attualmente sono proprio le dimensioni a rendere il timpano uno strumento logisticamente impegnativo, più adatto al teatro o ai grandi allestimenti operistici e di conseguenza forse poco conosciuto in composizioni contemporanee e in concerti all’aperto.
Il concerto è poi proseguito all’interno della Corte, viaggiando nel tempo fino ad arrivare a brani del ventesimo secolo, con interpretazioni molto applaudite di Andrea Montori e Andrea Petracca, accompagnati al pianoforte dal M° Francesco de Giorgi.
Dopo l’intervallo la scena è stata tutta per il clarinetto, protagonista indiscusso della seconda parte grazie alle interpretazioni coinvolgenti di brani di Bizet, Mozart, Bassi e Rossini da parte di un gruppo di 5 giovani esecutori già conosciuti anche nelle precedenti edizioni del Festival “Luci della Ribalta” di Narni, che li ha visti crescere, maturare artisticamente e sviluppare il loro talento di anno in anno, anche proprio grazie alle Masterclasses di Narni.
Irene Tiberini, Gianluigi Caldarola, Aron Chiesa, Rocco Sbardella e Daniele Dian si sono esibiti in quintetto o come solisti accompagnati al pianoforte dal M° Alessandro Soccorsi, proponendo un repertorio di sicura presa sul pubblico con brani noti e brillanti, in prevalenza tratti da partiture operistiche.
La serata si è chiusa senza che il temuto temporale si scatenasse, l’unico rimbombo che ha raggiunto le orecchie del pubblico è stato fortunatamente quello dei timpani e l’unico scroscio quello degli applausi.

Pin It

Il sito utilizza cookie proprietari tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione e consente l’installazione di cookie di terze parti. Continuando la navigazione sul sito, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. / The site uses cookies proprietary techniques to improve your browsing experience and enables the installation of third-party cookies. Continuing browsing the site, you agree to our use of cookies. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa. / For more information regard cookies (IT).