MASTERCLASSES

Romain Garioud

freccia2 Romain Garioud

Romain Garioud è stato vincitore di prestigiose competizioni internazionali come dl Ciaikovskij di Mosca (2001), il Rostropovich di Parigi (2002), ottenendo anche un secondo premio al Chile’s Vina del Mar (2002). Diplomato presso il Conservatorio Nazionale superiore di Parigi, ottenne , fra il 1997 e il 1998, il primo premio in violoncello e nella musica da camera. Apprezzato per la straordinaria qualità del suono e il fraseggio, Romain Garioud ha avuto il privilegio di lavorare con violoncellisti del peso di Philippe Muller, Anner Bylsma, Natalia Chakovskaia, Steven Isserlis e David Geringas. La sua carriera si è poi allargata ed è stato invitato ad esibirsi e a tenere Masterclasses in molti centri eureopei importanti e, più di recente, è stato invitato in Cina e America meridionale. Nel mese di ottobre 2013, ha suonato per la Yuri Bashmet Festival Minsk concerto W. Lutoslawsky con l'orchestra della televisione. In 2016, è invitato a suonare al festival "Progetto Marta Argerich" di Lugano e sostituisci Natalia Gutman nel Concerto n.1 di Chostakovitch con l'orchestra di « Casa di Musica »Porto (Portugal). Ha suonato con direttori come Christoph Eschenbach (Orchestra di Parigi), JeanMarc Burfin (Orchestra Metropolitana di Lisbona), Cesario Costa, Pedro Neves, Stéphane Cardon, Volodymir Sirenko (Nat. of Ukraine) e con prestigiosi partner nella musica da camera, come Rostropovich, Gil Apap, Philippe Entremont, Menahem Pressler, Paul Meyer, Dora schwarzberg, Régis e Bruno Pasquier. Molti di questi concerti sono stati resitrati da Radio France e dal canale Mezzo di Music Cable TV. Il violoncellista francese è aperto ad un repertorio eclettico, sia in campo solistico che in quello cameristico, con una forte passione di rinnovamento. Nel novembre 2005 ha vinto il Primo premio al Concorso Bucchi di Roma. È membro fondatore del « Dorogi Trio », con la violonista Dora Schwarzberg e il pianisti Giuliano Mazzoccante e nel 2016, del « Vesna Ensemble » con violonista Natalia Prishepenko e la violista Aida-Carmen Soanea. Suona uno strumento costruito nel 1760 da Nicolo Gagliano.

Pin It

Il sito utilizza cookie proprietari tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione e consente l’installazione di cookie di terze parti. Continuando la navigazione sul sito, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. / The site uses cookies proprietary techniques to improve your browsing experience and enables the installation of third-party cookies. Continuing browsing the site, you agree to our use of cookies. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa. / For more information regard cookies (IT).